Background

L’università di Southampton, in un più ampio lavoro di sostituzione dell’intero impianto che serve uno dei suoi più prestigiosi centri ricerca, ha richiesto di sostituire anche il chiller presente ormai inefficiente.

Obiettivi

La vecchia unità presentava consumi altissimi, tanto da risultare tra gli impianti più energivori dell’intero campus: in considerazione di ciò, quindi, il nuovo chiller doveva essere progettato per garantire la massima efficienza. Inoltre, l’impianto serve è progettato per raffreddare apparecchiature specialistiche e di grande valore, e un guasto all’impianto causerebbe danni molto ingenti: per evitarlo, la nuova soluzione doveva assicurare la massima affidabilità.

Progetto

Per questo progetto abbiamo collaborato con il nostra partner Cooltherm per progettare la soluzione migliore per rispondere alle particolari esigenze poste dall’utente finale in termini di funzionamento – temperatura dell’acqua in uscita di 6 °C in ambiente di 35 °C – e in termini di efficienza e affidabilità.

Ne è risultata l’installazione di due nuovi chiller Turbomiser condensati ad acqua, da 1200 kW ciascuno e con l’innovativa e ultra efficiente tecnologia del doppio circuito a cascata con evaporatore allagato. Questa tecnologia porta una riduzione del ΔT tra temperatura di evaporazione e temperatura in uscita del fluido, con una conseguente riduzione del consumo di energia e quindi un aumento dell’efficienza.

Risultati

Questo sistema applicato alla già ultra efficiente tecnologia Turbomiser consente di raggiungere livelli di efficienza senza precedenti. Nel caso specifico, il doppio circuito a cascata assicura un COP complessivo di 6.1.